Tartaruga di Jean Pierre Mari
Porto Riva di Traiano Box 33 - 00053 Civitavecchia Roma
Cell: Francesco Chiaretti +39 335 1020980

Se.Ri.Gi. Solaris 57 (1992) Usato

Imbarcazione inserita il 21/01/2019 da Tartaruga di Jean Pierre Mari - Imbarcazione visitata 1117 volte.
Imbarcazione aggiornata il 21/02/2019

IDO: 00669668 - Rif: Francesco Chiaretti +39 335 1020980 - Esmeralda

Cantiere/Modello
Se.Ri.Gi. Solaris 57
Categoria
Usato
Lunghezza scafo
17,20 metri (max: 17,20 metri)
Larghezza
4,70 metri
Anno di Immatricolazione
1993
Anno di Costruzione
1992
Velocità Massima
8 nodi
Velocità di Crociera
7 nodi
Dislocamento
26500 Kg
Pescaggio
2,75 metri
HP Fiscali
30
Scadenza Certificazione
3-2020
Bandiera
Italiana
Visibilità
Sicilia
Prezzo
Euro 250.000
Note Finanziarie

Armatore molto motivato a vendere. Nostre commissioni di intermediazione 5% + IVA.

Descrizione

Prestigiosa imbarcazione disegnata da Doug Peterson costruita dal 1992 al 1994 in due versioni, pozzetto centrale e doppio pozzetto.
ESMERALDA è l'unica con doppio pozzetto in vendita.

Combustibili e motori

N° Serbatoi
1
Materiale Serbatoi
Acciaio
Revisione Motori
2008
Capacità Serbatoi
550 litri
Tipo Carburante
Diesel
Tipo Elica
3 pale Max Prop
Motori
Volvo Penta TAMD41-B 1 x 145
Ore di moto
700
Trasmissione
Linea d'asse Service annuale

Materiale Costruzione

Scafo
P.R.F.V.
Tuga
Teak
Coperta
Teak

Idraulici

Serbatoi Acqua
2 x 500 litri
Dissalatore
Presente
Materiale Serbatoi
Acciaio
Autoclave
Presente
Tipo Boiler
Doppio circuito
Boiler
Presente

Elettrici

Tensione
12V/24/230V
Generatore
ONAM 3,5 Kw
N° Batterie
13
Carica Batterie
Presente
Capacità Batterie
1000
Inverter
Presente

Descrizione Interni

La scaletta di accesso conduce direttamente nel grande salone: a destra si apre la zona pranzo, con un divano a C e due poltroncine. Il tavolo di forma quasi quadrata si allunga con un gioco di incastri di grande effetto. Di fronte troviamo un divano, trasformabile in un letto, mentre più a poppa, sempre sulla sinistra, si trova la zona carteggio. La cucina è situata invece in una zona defilata sulla dritta: una soluzione originale che consente di sviluppare un galley con un ampio sviluppo lineare, lasciando il salone più libero e spazioso. Simmetrica alla cucina si apre la cabina equipaggio, situata molto vicina sia alla scaletta di uscita sia alla zona navigazione. E' arredata con due cuccette sovrapposte e dispone di un wc ed un lavello autonomi a scomparsa. Di fronte alla cucina si apre invece la sala macchine, accessibile tramite un doppio portellone all'interno o, in caso di necessità, sbullonando il pagliolo del pozzetto. Dalla cucina si accede direttamente alla cabina armatoriale con letto matrimoniale. Dispone naturalmente di un proprio bagno con doccia separata e di ampi armadi e stipetterie. Dal salone verso prua si passa direttamente in due cabine gemelle con letti sovrapposti servite da un grande bagno verso prua con doppio accesso. Tutta la boiserie è in Teak, massiccio o impiallacciato.

Descrizione Armamenti

Elica di prua
Avvolgifiocco Reckmann idraulico
N. 4 winch idraulici Lewmar
Albero Velscaf 3 crocette
Strallo di trinchetta con volanti non strutturali
Desalinizzatore Tecnicomar 100 litri/ora
Riscaldamento Webasto
Randa in Dacron 2015
Genoa in Dacron Doyle 150% 2018
Trinchetta in Dacron originale con garrocci
Spinnaker originale con targone e buttafuori

Descrizione Strumentazione

GPS cartografico Navcenter in carteggio
Radar Furuno 24 miglia in carteggio
GPS Magnavox MX100 in carteggio
GPS cartografico Raymarine esterno A7
Meteofax
Ecoscandaglio
2 VHF Sailor ed Icom
Stazione vento

Note Aggiuntive

Scafo e coperta sono realizzati in sandwich di Airex e vetroresina. L'ossatura dello scafo è costruita in compensato marino di mogano resinato allo scafo. Il bulbo è realizzato in fusione unica di lega in piombo e antimonio, applicato allo scafo tramite prigionieri di acciaio inox di 35mm saldati ad una struttura di acciaio annegata nella fusione stessa. Sulla superficie del bulbo vengono poi applicati tre strati di vetroresina di protezione. Le lande sono saldate ed imbullonate ad una costola d'acciaio collegata ai madieri della chiglia. La landa di poppa invece poggia su una cotonatura in compensato marino resinata allo specchio di poppa e fissata con relativa contropiastra interna.
Questa versione a doppio pozzetto presenta un pozzetto a poppa per il timoniere e l'equipaggio, ed un pozzetto più spostato verso centro barca destinato agli ospiti. Il ponte in Teak necessita di un refitting.

"Dati ritenuti corretti, ma non contrattuali. La presente non costituisce, in nessun caso, documento contrattuale."